Villaggi turistici Puglia: selezione di villaggi turistici e campeggi per le tue vacanze nella Puglia
Villaggi turistici Puglia
Sei in: 

Puglia » Il lago di Varano: cordone ombelicale della Puglia

Il lago di Varano: cordone ombelicale della Puglia

particolare del lago di Varano

Il Lago di Varano è un vero e proprio serbatoio idrico pugliese: scopriamolo insieme.

Il Lago di Varano, con il suo profilo stretto e allungato, è la più estesa delle lagune pugliesi che si articola tra il promontorio di Monte Elio e la Punta del Garganico. Il lago rappresenta il più grande serbatoio idrico pugliese con i suoi sessanta chilometri quadrati, pari a un volume di duecento milioni di metri cubi d'acqua. Lo specchio d’acqua è separato dal mare solo da una sottile e fine lingua di sabbia chiamata Isola di Varano. Intorno si possono ammirare colline brulle e spioventi coste. La laguna presenta una ricca vegetazione caratterizzata da pini domestici e pini marittimi d'Aleppo. Ci sono diversi modi per scoprire le bellezze della laguna: dalla bicicletta, al kayak fino alla canoa e le barche tradizionali. Ogni sentiero è attrezzato per gli appassionati di trekking e perfino per gli amanti di birdwatching (osservazione e studio degli uccelli nel loro ambiente naturale). Una moltitudine di varie specie di uccelli e la ricca vegetazione fanno della laguna un’ottima opportunità per scoprirne la ricchezza ornitologica. Nelle vicinanze del lago si trovano il centro abitato Cagnano Varano e la famosa grotta di San Michele, luogo di culto e pellegrinaggio. Sulla riva orientale invece sorge la chiesa della Santissima Annunziata, dove si può ammirare il Crocefisso di Varano. Si narra che la statua del 1300 sia venerata dagli abitanti fin dal 23 aprile 1717, quando fu portata in processione per scongiurare il lungo periodo di siccità. Il clima che caratterizza l’area nei pressi del Lago di Varano è particolare a causa dei venti settentrionali carichi di umidità che provocano intense piogge ogni anno. Il microclima dell'area e le acque salmastre favoriscono pertanto la vegetazione floreale e la crescita di specie quali la salsola e la salicornia. Il lago di Varano, come quello di Lesina, è tappa per molte specie migratorie di uccelli quali la folaga, il moriglione, il tuffetto, l’airone cenerino, il germano reale e la garzetta. Molte tra queste specie sono tutelate dalla Direttiva Habitat o inserite nella Lista Rossa Nazionale per la loro salvaguardia. Il Lago di Varano ospita inoltre diversi anfibi e rettili come la raganella italiana, il rospo, la biscia dal collare, la natrice tassellata, il biacco, il cervone e la testuggine d’acqua. Da ricordare infine che in queste acque si pratica l'allevamento intensivo di cozze, anguille e gamberi. Il periodo migliore per visitare il lago di Varano è sicuramente quello estivo: la particolare conformazione geografica, le spiagge, le pinete fanno si che non si possa rinunciare a un'escursione sulla costa nord del promontorio garganico ricco di attrazioni naturali.

Come arrivare al lago di Varano

In auto: Autostrada A14 (Bologna-Bari-Taranto), uscita casello di Lesina-Poggio Imperiale, proseguire fino a destinazione percorrendo la Strada a Scorrimento Veloce del Gargano (SSV del Gargano).
In treno: usufruire dei servizi offerti dalle Ferrovie dello Stato fino a Foggia o San Severo, quindi proseguire con le Ferrovie del Gargano fino a destinazione.

Informazioni: Associazione Guide ufficiali del Parco del Gargano Crocifisso di Varano: Pia Unione SS Crocifisso, Via G. Del Conte, 27 - 71010 Ischitella (FG) Tel. 0884 995419 - 0884 917890 - Tel. 349 8508133

Grotta di San Michele: Coop. Mediterranea Via Montegrappa, 6 - 71010 Cagnano Varano (FG) Tel. 0884/88055

www.parcogargano.it