Villaggi turistici Puglia: selezione di villaggi turistici e campeggi per le tue vacanze nella Puglia
Villaggi turistici Puglia
Sei in: 

Puglia » Alla scoperta della Città di Troia

Alla scoperta della Città di Troia

Cattedrale di Troia

Troia, terra di conquista

Lungo il Tavoliere delle Puglie e i suoi paesaggi brulli, posizionata sulle pendici del Subappennino Dauno troviamo Troja (Troia), terra di conquista e nome antico che ci riporta fino alla mitologia greca. Ma non siamo in Turchia, bensì in Puglia. Troia, antichissima città, fa risalire le sue origini al famoso eroe greco della guerra Diomede. Curioso è lo stemma della città, all'inizio era raffigurata una scrofa che allattava sette porcellini, solo nel 1536 Carlo V decise di sostituirlo con un'anfora d'oro e una corona da dove si divincolano cinque serpenti, segno dell'astuzia degli abitanti del luogo. La città di Troia si innalza su di una collina a 439 metri sul livello del mare, colma di storia, ne hanno raccontato Polibio, Strabone e Livio, il suo nome antico in epoca romana era Aecae. Terra di assedi, crociate, saccheggi, distruzioni e ricostruzioni, oggi Troia si presenta come una delle tante città pugliesi da visitare. Assediata dai Saraceni prima, poi trasformata in roccaforte dai binzantini e terra di numerosi concilli vaticani, la distruzione di Aecae avvenne nel 663 e per quattro secoli non si trovano tracce e fonti di testimonianze. Solo nel 1019 un alto ufficiale binzantino Baislio Bojoannes riedificò la città con il nome di Troia, ma non mancarono altre battaglie volte alla conquista. Troia conserva innumerevoli patrimoni artistici come la concattedrale di Santa Maria Assunta dal suo stile romanico risalente al 1093 e il suo rosone ad undici raggi, unico nel mondo (rappresentato sulla vecchia banconota da 5.000 lire). Nella piazza di San Secondino si possono ammirare i capolavori dell'artista contemporaneo Leo Tafazzi. Questa città si presenta come uno dei borghi medioevali più belli del meridione. Altre architetture religiose riempiono il centro abitato di Troia: la Basilica di San Basilio del XI secolo, la Chiesa barocca di San Francesco, il Santuario della Madonna Mediatrice, la Chiesa dell'Addolorata, quella di San Giovanni di Dio, la chiesa di San Vicenzo, una delle più antiche risalente al X secolo, oltre a quella di S. Giovanni al Mercato, di San Andrea in Sant'Anna. Da visitare anche il palazzo vescovile, quello del Varo, Siliceo, dei Gesuiti e dei principi D'Avalos. Da non perdere il museo municipale suddiviso in tre sezioni dove si possono ammirare i reperti greco-romani, alcuni ritrovamenti archeologici risalenti all'età paleo cristiana e una particolare raccolta di opere d'arte moderna dell'artista Nicola Fiore. Meraviglioso è anche il museo diocesano collocato nel convento delle suore benedettine risalente al XVIII secolo, infine si può visitare il Nuovo museo del Tesoro della Cattedrale con all'intero una collezione di arte sacra della scuola napoletana del Settecento.

Festività e appuntamenti

Numerosi sono anche gli appuntamenti delle festività come quella di San Giovanni di Dio (8 marzo), protettore del popolo troiano. Durante la festa patronale si può partecipare alla rievocazione storica con costumi d'epoca. Molto particolare è la festa di San Giuseppe dove, in diversi quartieri della città vengono accesi dei “falò” pruficatori e si preparano prodotti tipici del territorio. Durante la prima settimana di agosto con la manifestazione Fra Due Terre si possono assaporara odori e sapori dell'epoca medioevale. Ogni anno è importante anche la manifestazione teatrale, il FestivalTroiaTeatro, che riempie la città con concerti, cinema e performance teatrali. Non solo teatro, ma anche musica con il Troia Music Fest che si tiene l'ultimo fine settimana di Luglio. Questa rassegna musicale raccoglie tutte le band emergenti della provincia di Foggia. Da ricordare e non perdere la Settimana Santa di Pasqua in cui la città rievoca con processioni, i riti sacri della festa. Eccellenti sono anche i prodotti del territorio, da menzionare sono l'olio d'oliva extra vergine e il vino (uva di Troia), ottimo rapporto qualità prezzo.