Villaggi turistici Puglia: selezione di villaggi turistici e campeggi per le tue vacanze nella Puglia
Villaggi turistici Puglia
Sei in: 

Puglia » Il pane pugliese

Il pane pugliese

Il pane pugliese

La maestria dei panificatori pugliesi è famosa in tutto il mondo. Una corazza croccante, una mollica morbida e un sapore inimitabile

Il pane Pugliese è il pane tipico della Puglia, famoso oltre che per il suo sapore anche per la grossa pezzatura. Le sue forme raggiungono persino i tre chilogrammi. Una volta giunti in Puglia troverete questo pane in ogni forno. Il profumo che rilascia inebria le vie cittadine. Non è un prodotto da forno turistico, è la tipica alimentazione che i pugliesi sono soliti portare in tavola. Questo tipo di pane gode di una lunga conservazione. La pagnotta risulta al suo esterno croccante e al suo interno soffice e con una mollica molto saporita. In puglia spesso si affettano delle fette di pane, vi si aggiunge sopra un po’ di olio a crudo, e il piatto è servito. È talmente buono che può sostituire anche un primo piatto, persino un pasto completo.

Le tipologie di pane più famose della Puglia

Sono molteplici le tipologie di pane pugliese. Il pane garganico è uno dei pani più noti. Si tratta di forme molto grandi (il diametro va dai 30 ai 50 centimetri e il peso è sui 5, 6 chili), si conserva a lungo e può essere mangiato anche dopo 8-9 giorni. È prodotto utilizzando il frumento duro del Granaio d'Italia, il Tavoliere delle Puglie. Il pane garganico si ottiene impastando semola di grano duro o farina di frumento tipo zero in due tempi, con acqua, sale, lievito naturale e senza additivi. Nel Gargano è frequente trovare queste grosse forme di pane appese fuori dalle panetterie del paese. Derivati del pane, tipici, sono: le paposciole, forma di pane ottenuta con lo stesso impasto della pizza da condire a piacimento; il pane spugnato condito con pomodori; il caudello (caudedd), bruschetta abbrustolita sul fuoco, strofinata di aglio e immersa in olio extravergine di oliva.