Villaggi turistici Puglia: selezione di villaggi turistici e campeggi per le tue vacanze nella Puglia
Villaggi turistici Puglia
Sei in: 

Puglia » Puglia da gustare: gli occhi di Santa Lucia

Puglia da gustare: gli occhi di Santa Lucia

Tutti gli ingredienti per realizzare i tipici dolci di Santa Lucia made in Puglia

I dolci dedicati a Santa Lucia invadono le tavole del natale pugliese

Taralli dolci? Sì è possibile. Stiamo parlando dei famosi “Occhi di Santa Lucia”, un tipico dolce pugliese che viene realizzato dalle massaie pugliesi nel periodo natalizio. Solitamente si inizia con la produzione il 13 dicembre, giorno di festa della Santa. Durante i festeggiamenti del Santo Natale, questi piccoli taralli con glassa bianca invadono le tavole. Il nome di questi dolcetti è dedicato alla santa e alla leggenda che la accompagna da secoli. Questo è avvenuto grazie alla forma dei taralli, con quel piccolo buco centrale che li fanno somigliare a piccoli occhi umani. Tutto nacque da una leggenda: La leggenda di Santa Lucia: narra che la giovane Lucia abbia fatto innamorare un ragazzo che, abbagliato dalla bellezza dei suoi occhi, glieli abbia chiesti in regalo. Lucia acconsente al regalo, ma gli occhi miracolosamente le ricrescono e ancora più belli di prima. Il ragazzo chiede in regalo anche questi, ma la giovane rifiuta, così viene da lui uccisa con un coltello nel cuore.

Per voi la ricetta degli Occhi di Santa Lucia

Se volete dilettarvi nella preparazione di questi dolcetti, ecco la ricetta per voi. Ingredienti - 1 Kg di farina bianca - 200 ml di vino bianco - 200 ml di olio di oliva - 350 gr di zucchero a velo - 4 cucchiai di acqua. Preparazione: In una terrina versate la farina bianca, il vino e l’olio e incominciate ad impastare fino a quando non otterrete un impasto morbido. Create quindi dei cordoncini, poi ancora dei piccoli bastoncini e chiudeteli a forma di cerchio, come i tradizionali taralli. Infornate a 150 gradi (forno ventilato) per 20 minuti e intanto preparate alla glassa: versate lo zucchero a velo in una ciotola con i 4 cucchiai di acqua e mescolate fino a quando lo zucchero non sarà completamente (occhio ai grumi). Quando i taralli saranno cotti, lasciateli raffreddare e poi immergeteli completamente nella glassa. Fatelo asciugare e buon appetito! Variante della glassa con albume: Zucchero a velo, 150 gr Uova 1 albume (circa 30 gr) Coloranti alimentari q.b. (facoltativi) Limoni qualche goccia.