Villaggi turistici Puglia: selezione di villaggi turistici e campeggi per le tue vacanze nella Puglia
Villaggi turistici Puglia
Sei in: 

Puglia » Oasi “La Salata”, un museo a cielo aperto salvato dal WWF

Oasi “La Salata”, un museo a cielo aperto salvato dal WWF

Necropoli paleocristiana 'La Salata'

La Salata: piccola escursione tra storia e natura

Sono passate quasi due decadi da quando i volontari del WWF, mossi dal loro amore per la natura e dalla volontà di salvaguardare una delle oasi più splendide d’Italia, hanno recuperato e riportato all’antico splendore l’oasi naturalistico-archeologica “La Salata”. Prima dell’intervento, infatti, quello che oggi è un museo a cielo aperto, fino al 1997 era una discarica abusiva.

Completamente ripulita e riqualificata, La Salata è tornata alla gloria degli antichi fasti pronta ad accogliere ed incantare i numerosi visitatori che vi si recano ogni anno.

Questa piccola meraviglia della natura che si estende su una superficie di 6,000 metri quadrati, è strutturata principalmente all’interno di una grotta sovrastata da una falesia alta circa 30 metri ed è allocata nelle vicinanze dell’ultimo tratto di spiaggia di Scialmarino (Vieste).

L’attrazione principale del luogo è la necropoli “La Salata”, il cui nome deriva dall’omonimo ruscello che sgorga da dentro la maestosa grotta. Il complesso sepolcrale è composto da più di trecento tombe tutte scavate nella roccia e di origine paleocristiana, risalenti al III-IV secolo d.C.

Le tombe presenti nella parte centrale della struttura cavernosa, sono di diverse dimensioni poiché quelle più grandi erano destinate ad accogliere i defunti che sarebbero stati sepolti per inumazione, mentre, quelle più piccole avevano la funzione di custodire le ceneri di coloro che venivano cremati. Le pareti ai lati della stanza centrale mostrano tuttavia la parte architettonica più elaborata.

Sia sulla parete di sinistra che quella di destra sono evidenti numerosi arcosoli; strutture conosciute da costruttori ed esperti d’arte come tombe chiuse ed inserite in una nicchia sovrastata da un arco a tutto sesto, il tutto scavato, come in questo caso, nella roccia. In origine i sepolcri erano sigillati con dei lastroni di terracotta, a mo’ di catacomba romana ed i corpi in posizione distesa, privi di gioielli e monili lussuosi, avevano posto accanto soltanto una lanterna votiva incisa con simboli cristiani.

Questa necropoli è importante sia dal punto di vista archeologico che storico-culturale in quanto risulta essere la testimonianza più antica della diffusione della religione cristiana sul Gargano.

Oasi La Salata: non solo necropoli ma anche paradiso della biodiversità

La bellezza dell’oasi La Salata non è legata soltanto alla presenza della necropoli ed al suo richiamo culturale, ma tra l’altro, essa è fonte di interesse turistico per la biodiversità che la caratterizza.

Dalla grotta immersa nella macchia mediterranea sgorga infatti una sorgente di acqua purissima che presenta un discreto grado di salinità (da questo deriva il nome della sorgente e di conseguenza della necropoli). Proprio quest’ultimo ed il particolare microclima che si è creato sia nell’acqua che nell’ambiente terrestre circostante, hanno consentito la colonizzazione da parte di rane, tartarughe, bisce, anguille e cefali. Questi ultimi due sfruttano la zona per la deposizione delle uova. Se siete esperti, appassionati o semplicemente avete scaricato l’app che consente di riconoscere il canto degli uccelli, potrete divertirvi ad individuare le diverse specie di volatili che colonizzano la zona della macchia mediterranea, tra cui il barbagianni, la ghiandaia marina, la ballerina bianca ed il colombaccio. Non rare sono anche le apparizioni della nottola.

Se volete visitare questo meraviglioso paradiso di profumi e colori, non dovete far altro che partecipare alla visita, rigorosamente guidata, al fine di continuare a salvaguardare l’oasi.

L’escursione dura circa 40 minuti ed è effettuabile seguendo i giorni e gli orari prestabiliti.

Dal 15/10/14 al 15/03/14 domenica ore 11:00/12:00;
dal 15/03/14 al 15/06/14 mercoledi ore 16:30/18:00 domenica ore 11:00/12:00;
dal 15/09/14 al 15/10/14 mercoledì ore 16:30/18:00 domenica ore 11:00/12:00;
dal 16/06/14 al 14/09/14 mercoledi, sabato e domenica ore 18:00/19:30

Per poter effettuare le visite guidate in giorni diversi da quelli stabiliti, bisogna rivolgersi all’agenzia SINERGIE snc - Via Saragat, 3 - Vieste - Tel. 0884/706635.

L’ingresso all’area prevede il pagamento di un biglietto il cui costo varia dai 5 Euro per persona ai 4 Euro per i gruppi composti da un minimo di dieci persone paganti. I bambini al di sotto dei 10 anni entrano gratis. Purtroppo il sito non è attrezzato per l’accesso da parte di persone disabili ma, previa chiamata, gli operatori si attrezzeranno per rendere fruibile i luoghi